Con i giusti esercizi fitness, il recupero del pavimento pelvico è doppiamente efficace.

Gli esercizi per il recupero del pavimento

pelvico sono noiosi? Non con Mamma Sportiva!

Perché non prendere 2 piccioni con una fava? Perché non raggiungere due obiettivi nel contesto di un solo programma? Mantenersi in forma e, al contempo, recuperare il benessere del proprio pavimento pelvico è possibile!

Prima, dopo, durante la gravidanza. In menopausa. Per persone sportive. Ecco cosa e come fare.

A settembre 2018 ho scritto un lungo post blog dedicato interamente al pavimento pelvico, alla sua importanza e alla necessità del suo recupero. Ti consiglio di leggerlo, perché è veramente molto completo.

Ci tengo comunque a ribadire i concetti chiave.

La funzione del pavimento pelvico nel nostro corpo

Dovendo esprimere il concetto con parole efficaci, che lascino il segno nella tua mente, direi, brevemente, che il pavimento pelvico è quella struttura anatomica che si fa “solo” carico di tutto il peso del nostro “busto”, meglio del nostro CORE.

Il pavimento pelvico sta all’asse delle ordinate (l’orizzontale) come la colonna vertebrale (dietro) e gli addominali (davanti) stanno all’asse delle ascisse (la verticale). Non che ci sia qualche parte del corpo che abbia meno importanza, sia mai, o non sia collegata alle altre: siamo un tutt’uno…ma il PAVIMENTO PELVICO è davvero, DAVVERO FONDAMENTALE.

Se lo volessimo paragonare ad un’attrezzatura sportiva, potremmo dire che è il fondo di uno zaino da trekking: capisci che deve essere gagliardo, ben cucito e forte per poter sopportare tuti il peso del contenuto? Utilizzando la stessa immagine come paragone, gli addominali sono lo schienale dello zaino: possono essere super fit, ma se il fondo è lasso, le cose dallo zaino cadranno comunque a terra.

Identificato come quella struttura a “forma di rombo” che, appunto, chiude dal basso il nostro busto, si compone di OSSA (pube/pelvi di fronte, osso sacro/coccige nel retro, bacino ai lati) e MUSCOLI, ovvero il PERINEO (che identifica l’intero gruppo muscolare), composto dalle diverse zone: ano, vagina (nelle donne), uretra.

Avrai già capito quale sia la sua FUNZIONE principale…vediamole tutte:

  • Insieme agli addominali, ha il compito di CONTENERE gli organi presenti nell’addome, da quelli deputati alla digestione, agli apparati riproduttori. In più, li deve SOSTENERE.
  • Collabora con la vescica nella minzione, con l’ano nella defecazione, con gli organi sessuali nella libido, con l’apparato riproduttore femminile durante la gravidanza e il parto.

Perché è così importante curarsi della salute del proprio pavimento pelvico?

Alle disfunzioni del nostro pavimento pelvico, vale per le donne e per gli uomini, si legano tante altre scocciature, fastidi, perfino patologie, che ti fanno capire quanto sia molto meglio prendersene seriamente cura.

  • incontinenza, il problema più conosciuto, di cui parleremo meglio in dettaglio dopo.
  • Problemi alla prostata, per i signori uomini
  • Problemi alla vescica e alla “trasmissione del segnale” pieno/vuoto al cervello
  • Infezioni del canale uretrale, come la cistite
  • Infiammazioni intestinali, come la candida
  • Correlazione con il problema della diastasi dei retti addominali (causata dalla gravidanza e/o dall’eccessivo accumulo di grasso viscerale sull’addome).
  • Dolori e reumatismi vari correlabili a quel distretto anatomico, come la sciatica, la sindrome del piriforme, dolori al sacro, nevralgie, etc.
  • Vita sessuale poco appagante, per via della minore sensibilità data dalla lassità e scarsa risposta muscolare.

Mamma Sportiva + Carin: un metodo fitness

per il recupero del pavimento pelvico

Misura, monitora e risolvi il problema delle perdite con un sensore e una APP, anzi due 😉

Nei miei programmi di Maternal Personal Training è d’obbligo il passaggio per gli esercizi di recupero del pavimento pelvico. Ovviamente sono eseguiti in chiave fitness perché, come detto ad inizio pagina, se al miglioramento dal punto di vista perineale aggiungiamo un guadagno dal punto di vista della forma, della perdita di peso/volume, dell’estetica, e, ovviamente, di tutti quegli acciacchi e fastidi ad esso correlati, è ovvio che il vantaggio si moltiplica.

Per questo, con grande gioia e onore, a sostegno del mio impegno in questo senso e della dedizione quotidiana nel mio lavoro, posso dirti che

Mamma Sportiva è AMBASSADOR CARIN

Un sensore, uno slip, una APP e un programma da 8 settimane.

Per dire addio all’incontinenza!

Come hai visto dal video, CARIN è una metodologia di lavoro che si avvale di un device piccolo e super discreto quale è il sensore, per misurare e monitorare l’incontinenza e i miglioramenti raggiunti nel passare delle settimane legate al programma.

Basta indossare l’apposito slip con il sensore una volta la settimana e seguire il programma di esercizi. In 2 mesi potresti risolvere il tuo problema!

Qual è il vantaggio di unire il programma MAMMA SPORTIVA?

Il vantaggio di acquistare e utilizzare CARIN tramite Mamma Sportiva è doppio:

  • prima di tutto, hai la possibilità di avere a disposizione e compreso anche l’uso della APP fitness di Mamma Sportiva dove sono riportati gli esercizi del programma Carin, perché tu li possa seguire al meglio guidata dall’APP stessa. Non dovrai fare nulla se non far partire il player e seguire l’avatar.
  • poi, e non è da meno, hai lo sconto esclusivo del 5%, condizione che solo le clienti Mamma Sportiva possono avere!

Con MAMMA SPORTIVA, SCONTO del 5%

Verrai rimandata sul sito Carin Italia. Utilizza il CODICE SCONTO MAMMA SPORTIVA da applicare nel carrello per avere il5% di sconto. Una volta completato l’acquisto, sarai contattata per unire il tuo programma con Carin ad un percorso nel Club Mamma Sportiva. Per ogni informazione o necessità, chiama al 3920085736 oppure scrivi una mail a silvia@mammasportiva.it