was successfully added to your cart.

Carrello

Ciambella integrale alle mele, senza burro

Corrixbrescia Leaderboard

Una ricetta per una ciambella più leggera, da gustare a colazione o a merenda

La ciambella come una volta, perfetta anche per i bambini

Per me ciambella vuol dire casa, cose buone, genuine, come un tempo. Mi ricorda la mia nonna, che la faceva spesso…ed era buonissima.

Oggi le farine non sono più quelle di una volta, quando erano ancora sane, non contaminate con i peggiori veleni, trattate con le peggio schifezze. Stessa cosa vale per lo zucchero. Quindi la torta della nonna era un’istituzione, ed era sana, anche se non era FIT.

Per avere una torta che sia buona sì, ma che abbia anche un buon apporto nutrizionale (sia fatta cioè di buone materie prime), oggi non possiamo di certo contare sulle farine 00, sullo zucchero bianco, sulle uova “giganti”.

Dobbiamo ricercare farine genuine, zuccheri integrali (nel senso di integri), uova da galline allevate naturalmente (a terra e libere, non in gabbie). Questo fa la differenza nella nostra torta!

Questo fa di una torta una buona e sana merenda, un’ottima colazione anche per i nostri bambini o, perché no, uno spuntino post allenamento.

E questa ciambella è proprio così.

Ecco la RICETTA, in due varianti

VERSIONE CASERECCIA-NORMALE

  • 350 gr di farina (tipo 1 o integrale, oppure di riso integrale per chi è celiaco)
  • 150 gr di zucchero integrale mascobado (quello nero) o zucchero di cocco
  • 3 uova bio (io delle galline di casa 😉 )
  • 150 gr olio di semi (io arachidi)
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico sale
  • Buccia di 1 limone bio gratt
  • 3 mele gialle bio
  • 1 cucchiaino di cannella
  • Olio di cocco (per ungere la teglia)
  • Pan grattato integrale (o alternativa senza glutine)

VERSIONE FIT (più proteica)

  • 220 gr di farina (tipo 1 o integrale, oppure di riso integrale per chi è celiaco)
  • 90 gr di farina d’avena senza glutine
  • 40 gr di proteine in polvere (purché siano molto solubili)
  • 150 gr di zucchero di cocco
  • 3 uova bio (io delle galline di casa 😉 )
  • 150 gr olio di semi (io arachidi)
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico sale
  • Buccia di 1 limone bio gratt
  • 3 mele gialle bio
  • 1 cucchiaino di cannella
  • Olio di cocco (per ungere la teglia)
  • Pan grattato integrale (o alternativa senza glutine)

PROCEDIMENTO

Mettere il lievito nella farina, aggiungere il sale e mescolare omogeneamente. In una terrina a parte, rompere le uova, aggiungere mescolando lo zucchero, la cannella, la buccia di limone e l’olio di semi. Una volta ottenuto un composto omogeneo, aggiungere alla farina e mescolare fino ad ottenere un bell’impasto sodo.

A parte, sbucciare e pulire le mele per poi tagliarle a pezzetti.

Aggiungere le mele all’impasto e mescolare fino a distribuirle in modo omogeneo.

A questo punto, sciogliere 10 gr di olio di cocco e ungere la teglia. Ricoprire con il pan grattato per evitare che la torta si attacchi. Versare il composto e cercare di livellarla.

Far cuocere su fuoco moderato per circa 50 minuti/1 ora (dipende dalla grandezza del vostro fuoco medio. Il mio è grandino, per cui faccio 50 minuti).

PER SAPERE SE È PRONTA

10 minuti prima del tempo finale di cottura, prendo uno stecchino da spiedini in legno e lo passo nei buchi della teglia uno ad uno fino a toccare il fondo della tortiera. La ciambella è pronta quando lo stecchino è completamente pulito…e nell’aria c’è solo il buon profumo del dolce.

UN CONSIGLIO

Non aprire mai la tortiera! Come succede per il forno, la torta potrebbe smollarsi (cioè abbassarsi, perdendo la lievitazione). Una volta che è cotta, invece, è possibile alzare subito il coperchio. Per metterla nel porta torta, ti consiglio di aspettare che sia fredda. Una volta a posto, puoi cospargerla con zucchero a velo di canna…e buona merenda!

Fammi sapere se e come ti è venuta…e condividi la ricetta con le tue amiche!

PS: Per una conservazione ottimale, ti consiglio il porta torte TUPPERWARE, fresche per giorni come appena sfornate! Per info, scrivimi a silvia@mammasportiva.it o lasciami un commento sul post in INSTAGRAM o FACEBOOK 😉

Condividere fa bene e tiene in allenamento le dita 😉

Condividi questo post sui tuoi social preferiti!

Viaggi per Famiglie leader

Leave a Reply