Utilità

3+1 trucchi per avere una pancia (e non solo) al TOP per Natale

 

Pancia al top per Natale? Ecco qualche trucchetto per preparare il tuo corpo e agire in prevenzione.

Prova a pensare: cosa davvero governa il tuo sentirti bene da quando sei mamma?

Sì, esatto. La pancia

Dentro e fuori, la pancia per noi mamme è davvero il “centro” di tutto. Non che prima non lo fosse, solo ce ne rendavamo meno conto. 

Con la maternità, la pancia è diventata più sensibile e reattiva agli stimoli, nel bene e nel male. Non per nulla la pancia, l’intestino, è considerato il secondo cervello del nostro corpo. 

Per questo ha il grande potere di farci stare e sentire bene…o male. 

Mi occupo della pancia delle mamme da anni e so bene, anche per esperienza personale, quanto sia importante partire da qui per occuparsi del proprio benessere…ma non solo! 

Perché quando stiamo bene, ne beneficiamo anche lato estetico. I due aspetti vanno a braccetto. 

Il Natale è alle porte e tutte, io compresa, abbiamo un po’ il timore di quello che succederà alla nostra pancia con le grandi abbuffate delle festività. Tutte sappiamo che, più che in altri momenti, soffriremo di gonfiore, di tensione, di piccoli crampi magari, l’intestino diventa irregolare (se non lo è già di norma), e questo ci farà arrivare a gennaio stanche, appesantite, con più ritenzione idrica del solito, e via dicendo. 

Se da un lato godersi le feste è sacrosanto e i momenti sociali non devono in nessun modo generare ansia, preoccupazione o timore per bilancia e centimetri (perché tutto si può recuperare), dall’altro quello che deve farci riflettere è se ne vale a pena di arrivare a stare male per un po’ di cibo.  

Moltissime persone soffrono di malesseri, fastidi, intolleranze e allergie legate al cibo e il corpo manifesta questi rifiuti in varie maniere. Queste le più comuni: 

  • mal di stomaco
  • gonfiore
  • bruciore
  • difficoltà a digerire
  • senso di pesantezza
  • tensione addominale
  • dissenteria

E anche chi non ha nessun problema non esce indenne dalla lunga serie di pranzi e cene che si intervallano tra Natale e l’Epifania. 

Al di là del chiedersi se ne vale davvero la pena, ma questa è una risposta molto personale, magari ti può far piacere sapere che si può fare qualcosa per “contenere i danni”, cioè fare in modo che il nostro corpo si pulisca prima, o prenda delle migliori abitudini prima, per arrivare in una condizione migliore alle festività e, come si dice, portarle a casa meglio del solito. 

Come? Possiamo mettere in atto 3 semplicissimi trucchi da utilizzare fin da ora per far stare meglio la nostra pancia, e non solo. 

Già, perché qui non si tratta solo di agire sul benessere della pancia, sul gonfiore, l’infiammazione e la tensione, ma, di conseguenza, migliorare l’idratazione del corpo e lo smaltimento dei liquidi in eccesso, quindi lavorare sulla ritenzione idrica e, grazie a pochi accorgimenti, anche sulla cellulite e sugli accumuli di grasso in eccesso in generale. 

In più, possiamo affidarci ad un aiuto super potente…che ti svelo dopo! 

Ecco i 3 trucchi per agire al meglio sulla pancia; ti consiglio di applicarli tutti, se vuoi davvero ottenere un risultato super: 

  1. Mangia ortaggi da radice o da fusto prima dei pasti: spesso non ci rendiamo conto di quanto sia deleterio spiluccare pezzi di pane, grissini, cracker prima dei pasti o intanto che cuciniamo. Se cerchi dei colpevoli per il tuo gonfiore addominale, per eventuali kg di troppo, anche loro sono in prima linea. In più, se hai una situazione in cui già l’intestino è infiammato, verdure a foglia verde/bianca come la lattuga sono ricchissime di ossigeno e tenderanno a infiammarti ancora di più. Che fare? Immagino avrai sentito ancora parlare del suggerimento di mangiare la verdura prima del primo, in modo da preparare lo stomaco e “arginare” quel senso di vuoto che ci spinge, spesso, ad abbuffarci la sera. Ecco, io aggiungo anche, specie la sera, di prediligere ortaggi da radice (carote, barbabietole ad esempio) e da fusto, come il sedano, gli asparagi, i carciofi. Da consumare freschi, quando possibile, o previa cottura (meglio se a vapore), conservano le fibre, le vitamine e ogni proprietà nutritiva ma, grazie ad una minore ossigenazione, contribuiranno a disinfiammare l’intestino. Intestino disinfiammato = pancia che non fa male, che non si gonfia, che non crea tensione, che non spinge gli addominali ad aprirsi (perfetto in caso di diastasi). Ovvio, tutto questo succede se, dopo carote e sedano, mangiamo un pasto equilibrato e sano. Non dovrebbe esserci bisogno di dirlo, ma è sempre bene ripetere. Le mie mamme hanno a disposizione una guida molto utile che accompagna ogni percorso: “La Settimana in Tavola” e già seguendo quelle semplici indicazioni, senza bisogno di diete o chissà cosa, hanno trovato un equilibrio a tavola, senza sacrifici o restrizioni particolari! È disponibile per ogni programma
  2. Bevi, bevi, bevi: idratazione is the key. Ma c’è un modo, in particolare, ancora più efficace! Si tratta di iniziare la giornata con un’acqua ricca di minerali, in modo da reintegrare quello che disperdiamo di notte con il respiro e il sudore (sì, sudiamo, anche se non ci accorgiamo! E anche se è inverno!). Sto parlando di acque come la Lete, Fonte Essenziale, Uliveto, Ferrarelle. Proseguiamo poi bevendo un’acqua microbiologicamente pura e povera di sodio, leggera (residuo fisso inferiore a 54) per fare in modo che i reni si puliscano alla perfezione e che l’acqua elimini l’acqua, come dice la famosa pubblicità. Ricordo anche che, come ho scritto altre volte in diversi post, che l’acqua è quell’elemento imprescindibile per far lavorare bene i muscoli e che ha la funzione di tenerli turgidi, SODI! Quindi, se vuoi un corpo tonico, BEVI il giusto! 
  3. Fai esercizi di respirazione e di “movimentazione e attivazione dei visceri”: se pensi che gli esercizi di respirazione non servano a niente, è perché non li hai mai provati o fatti come si deve! La respirazione consapevole, infatti, non è solo un esercizio funzionale che serve per sbloccare il diaframma, sistemare la postura, agire sulla diastasi e il pavimento pelvico, ma, grazie al massaggio profondo interno, stimola e sblocca l’intestino che, a sua volta, agisce sul metabolismo. Quanto più gli esercizi di respirazione sono profondi, tanto più si rendono efficaci. Cioè, tanto più si va verso l’ipopressiva con apnea (no vacuum addominale, ma apnea dell’ipopressiva, che è diverso!) tanto più il mio addome sarà in salute, tanto più il mio interno SISTEMA CORPO godrà di PIENO E RITROVATO BENESSERE. Se poi sei già attiva e ti alleni, integrare con questi esercizi ti darà proprio quel BOOST per lavorare ancora meglio sull’addome e il pelvico…nonché per rilassarti. 

E il punto +1? 

So di aver creato curiosità, quindi andrò subito al dunque. Di cosa si tratta? 

Ma di una cosa semplicissima: usare probiotici e fermenti lattici! 

Già, non serve correre 7 volte intorno al tavolo sugli alluci, niente cose allucinanti. Basta semplicemente dare al corpo quello che chiede. Adesso che è arrivato l’inverno e che il nostro corpo è particolarmente esposto ai malanni di stagione, integrare la nostra alimentazione con fermenti e probiotici è super utile anche per innalzare le difese immunitarie. Fare almeno un ciclo di 21 giorni in questo momento, prima delle feste, è davvero il massimo per fare in modo che il corpo regga il colpo! 

Quali i migliori? 

Se mi chiedessero una classifica, non saprei. Posso dirti, tra quelli che conosco io, quali mi sembrano più affidabili: 

  • Yourbiology Gut+: questi sono proprio TOP. Li trovi solo qui
  • Bifiselle, per agire anche sul gonfiore.
  • La linea Zymerex , ce ne sono diversi, ognuno con una specifica ma il GONFIORE PLUS ha 4 azioni, tra cui anche il gonfiore, appunto. 

Ci tengo comunque a precisare che i fermenti e i pre/probiotici sono solo un aiuto. Se il grosso non lo fai tu a livello di correzione dell’alimentazione, muovendoti e tenendoti attiva, non c’è trucchetto che tenga perché, spiace dirlo ma è così, il corpo non fa sconti e non permette scorciatoie. 

E tu? Sapevi di questi accorgimenti da poter adottare? Li proverai? In caso, fammi sapere 😉 Ti aspetto sui tuoi social preferiti per commenti e confronti! 

Buona preparazione al Natale a tutte!

 

Condividere fa bene e tiene in allenamento le dita 😉

Condividi questo post sui tuoi social preferiti!

Hai già ascoltato il mio PODCAST?

Potrebbe piacerti...

24 commenti

  1. vurcazkircazpatliycaz.vG0ZWtFYxzO2

  2. vurucuteamgeldi.4qaZsz6tWb20

  3. daktilogibigibi.nbx8h69UHj0s

  4. daxktilogibigibi.39pZrLAp1C0u

  5. xyandanxvurulmus.LCKwdp0sVJ7w

  6. xbunedirloooo.G6PHQ0jC2TF2

  7. superspecialized xyandanxvurulmus.GW1vqmsavxEU

  8. empolders xyandanxvurulmus.ilSwjtHYUiuZ

  9. I am not sure where youre getting your info but good topic I needs to spend some time learning much more or understanding more Thanks for magnificent info I was looking for this information for my mission

  10. priligy tablets This involves multiple metal detector runs, a cursory pat down, and you may be required to take off your shoes and belt

  11. porno siteleri wrtgdfgdfgdqq.nMx2YVJhIQjG

  12. I simply could not go away your web site prior to suggesting that I really enjoyed the standard info a person supply on your guests Is going to be back incessantly to investigate crosscheck new posts

  13. greate post i like very much..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *