Utilità

SOS gambe leggere, belle e in forma: 6+1 must per il loro benessere.

 

Dalla gravidanza in poi, ecco come salvare la leggerezza, e la bellezza, delle tue gambe

Semplici rituali e pratici consigli per avere sempre gambe leggere e belle

Quando si dice che la gravidanza ti cambia la vita…niente potrebbe essere più vero. Non solo per l’arrivo di un figlio, ma anche per gli stravolgimento al tuo corpo. In 9 mesi subisci una trasformazione che, nel mio caso, oserei dire metamorfica. Prima di restare incinta, ad esempio, nemmeno sapevo cosa significasse l’espressione “gambe pesanti”. Sì, per carità, io soffro molto il caldo e d’estate ho sempre problemi di piedi che si gonfiano, ma da lì ad estendere la cosa a tutta la gamba, ce ne passa.

E così, anche io sono entrata nel club di quelle che “ommioddio-cosa-sono-questi-cotechini?”. E, una volta entrata in questo club, l’iscrizione al club collegato è solo questione di attimi. Questo post è anche per te, per te che sei nel club del “salviamoci le gambe”, per te che vuoi soluzioni semplici, rapide e da poter gestire anche da casa e che, ovviamente, diano ottimi risultati.

Durante la gravidanza ho provato un po’ di tutto, ed ecco il migliore mix a cui sono arrivata e che voglio condividere con te.

1) Cammina, fai sport: niente come il movimento ti ridona leggerezza alle gambe

Questo punto ti sembrerà scontato. D’altra parte dei benefici dello sport in gravidanza o meno ti ho già fatto una testa così nella sezione sport!

Però, seriamente, per quanto riguarda le gambe nello specifico, il movimento ti aiuta perché:

    • stimola il ritorno venoso
    • riattiva la circolazione
    • aiuta a drenare i liquidi
  • tiene in allenamento i muscoli

2) Usa la crema: gambe leggere effetto ice è perfetta

Soprattutto in gravidanza, diventa un vero must del day beauty care. Anche d’inverno. Superato il primo impatto di fresco, infatti, anche durante la stagione fredda il sollievo che una crema gambe leggere effetto ice riesce a darti a gambe e piedi e impagabile! I principi attivi tipici di questa tipologia di crema uniscono alle proprietà defaticanti e coadiuvanti il miglioramento del microcircolo di Rusco, Ippocastano e Vite Rossa, ad esempio, quelle rinfrescanti del mentolo e dell’eucalipto.

Consiglio di sceglierne una che contenga anche attivi emollienti, idratanti e nutrienti come olio di mandorla, o jojoba, avocado, piuttosto che burro di karité. Così, in un solo prodotto, unisci effetto leggerezza e idratazione.

Io mi sono trovata molto, molto bene con questa crema della Linea Bio Mamma di Pilogen, prodotti italiani, Bio, testati, efficaci e dai prezzi assolutamente umani.  

3) Docce fredde alle gambe: un’abitudine più che buona da inserire nel rito della doccia

Sì, forse le prime volte ci vuole un po’ di coraggio, soprattutto d’inverno. Però, credimi, la doccia fredda alle gambe sarà una delle migliori scoperte della tua vita. Prendi il doccino, parti dai piedi e sali, con calma e cura, verso le cosce. Basta davvero un minuto, 2 se sei temeraria e resisti, e poi tutto ti sembrerà più bello. Noterai da subito un arrossamento delle gambe, tanto più forte quanto più la circolazione è un po’ bloccata; questo ti succede specie se, come me, passi molto tempo seduta per lavoro.

Ne ho parlato anche nella scheda dei consigli dedicati proprio al gonfiore.

Perché non ne potrai più fare a meno?

Le docce fredde ti regalano:

    • senso di leggerezza immediato
    • aiutano a drenare i liquidi
    • fanno in modo che piedi e gambe si sgonfino, quasi subito
    • migliorando la circolazione, soffrirai meno di freddo ai piedi
  • dopo l’allenamento, contribuiscono a far sciogliere più velocemente l’acido lattico

4) Calze e collant a compressione graduata: per gambe leggere, mai più senza

Lo so, ti fa molto roba da anziana. Ne sono consapevole. Però nessuno, a parte te, sa che i tuoi collant sono quelli compressivi. Adesso le case produttrici li fanno anche coprenti (140 denari) e di colore nero. Nessuno nota la differenza, se non tu, e le tue gambe, che ti ringrazieranno davvero tanto! Io li ho comprati per disperazione. Non ne potevo più di queste gambe tronfie; arrivavo a casa la sera dall’ufficio con gonfiore e dolori pazzeschi. Mi sono fatta consigliare dal mio farmacista di fiducia…et voilà. Ho fatto un po’ fatica a metterle la prima volta perché, appunto, sono poco elastiche. Ma il risultato è stato talmente pazzesco che ho deciso che il gioco valeva la piccola pena. Inoltre, la speciale conformazione della fascia premaman le rende molto comode anche per il pancione.

Perché mi darai ragione sulle calze a compressione?

    • aiutano il ritorno venoso
    • impediscono ai liquidi di andare a stanziarsi negli arti inferiori, soprattutto nei piedi
    • praticano un micromassaggio
    • ti proteggono dalle vene varicose
    • evitano la comparsa dei capillari rotti

Dopo il parto, so già che me ne comprerò altre paia, non premaman.

5) Prova il foam roller per massaggiarti le gambe

Ne avrai sentito parlare e lo avrai visto usare soprattutto per il post allenamento. Il foam roller è questo strumento che vedi in foto. Non è nient’altro che un cilindro, lungo circa 30 cm di solito, di 15 cm di diametro, fatto di un materiale plastico molto duro e resistente. Da utilizzare è molto semplice: basta appoggiarsi sopra con la parte del corpo che si vuole massaggiare e lasciarsi scivolare sopra. Questo strumento nasce sia come aiuto in determinati esercizi per il fitness (avrai presto news su questo argomento 😉 ) sia come strumento per l’automassaggio per il defaticamento post allenamento. Le particolari scanalature sulla sua superficie, infatti, vanno a toccare e a lavorare sui cosiddetti trigger point, punti “legati”, contratti e doloranti. Il foam roller, però, è perfetto anche per un massaggio più a valore “estetico”, se vogliamo. Facendolo scivolare dalla caviglia alla coscia, infatti, possiamo massaggiarci le gambe in modo da favorire il ritorno venoso, smuovere i liquidi e, perché no, anche la cellulite quando c’è. Possiamo usarlo sia scivolandoci sopra per massaggiarci la parte posteriore delle gambe, sia lateralmente, per agire anche sulle culotte de Chevall. È possibile anche massaggiare la parte anteriore delle gambe, mettendosi in posizione da flessione e scivolando sul foam roller. È chiaro che questa posizione non è molto comoda nel terzo trimestre di gravidanza.

6) Bevi acqua a sufficienza


Ti sembrerà banale, ma non è così scontato.

Non solo quanta acqua, ma anche come berla.

10 bicchieri o 1 litro e mezzo al giorno, 2 quando fa molto caldo. Un po’ di più se stai facendo sport. Non esagerare, però, perché troppa acqua ristagna nel corpo e accentua ancora di più il fenomeno della ritenzione idrica.

Come distribuire l’acqua durante il giorno?

    • ½ litro tra colazione e pranzo
    • ½ litro tra pranzo e cena
    • ½ distribuito ai pasti
  • meglio non bere dopo cena, per non affaticare i reni che di notte devono riposare.

Siamo quasi alla fine di questo post ed eccoci arrivati al punto +1

Integratori di vitamine e minerali.

Fondamentali soprattutto in gravidanza, gli integratori possono essere il jolly che ti piacerà giocare per la bellezza e la leggerezza delle tue gambe.

Minerali come magnesio e potassio, ad esempio, non fanno solo bene come ricostituenti dell’organismo, ma stimolano il ricambio di liquidi. Io mi trovo da Dio con Hydrate H24 della linea sportiva Herbalife, un preparato per bevande elettrolitiche senza calorie. Ne bevo una bustina al giorno, anche se non devo fare sport. Praticamente, dà supporto e energia ed è fantastico contro la ritenzione idrica.

[divider line_type=”No Line” custom_height=”30″]

 

Condividere fa bene e tiene in allenamento le dita 😉

Condividi questo post sui tuoi social preferiti!

Potrebbe piacerti...

2 commenti

  1. denise dice:

    ciao hyrate di Herbalife si può usare in gravidanza? perché ho letto che infuso è sconsigliato. l ho proprio letto sulla confezione dell’infuso stesso..

    1. Ciao Denise, l’infuso è sconsigliato, sì. Io, ad esempio, non riuscivo nemmeno a berlo perché mi dava la nausea.
      Hydrate, invece, sono sali minerali e non ha nulla che sia controindicato. Se non utilizzi i prodotti Herbalife, puoi trovare un equivalente in altri marchi di integratori sportivi, basta cercare una integratore salino ISOTONICO. In questa stagione sono di grande aiuto, specialmente quest’anno in cui il caldo è arrivato in ritardo e tutto insieme.
      Per qualunque altro dubbio, sono qui 😉 Ciao ciao e buona gravidanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *