was successfully added to your cart.

Uscire con i bimbi d’inverno: come ripararli dal freddo

Viaggi per Famiglie leader

Soluzioni facili per stare ben al caldo per uscire con i bimbi d’inverno

Uscire coi bimbi in inverno: al caldo in passeggino

Non c’è nessuna ragione per cui i bimbi non debbano stare all’aria aperta d’inverno. Non è il freddo che li fa ammalare, ma il venire esposti o in contatto con germi e batteri

Avevo condiviso un post con una frase di questo tipo sulla mia pagina Facebook non molto tempo fa, ad apertura di stagione. Questo perché molte mamme si fanno spaventare dall’arrivo dell’inverno e si tappano letteralmente in casa. Questo è il secondo post dedicato all’outdoor invernale. Il primo era focalizzato sul babywearing e lo puoi leggere qui.

Cerchiamo di sfatare un mito: non è il freddo che fa ammalare i bambini; piuttosto è il non coprirli adeguatamente, o troppo. Già, perché il troppo caldo è un problema. Se sudano, non va bene, perché li porterà a volersi scoprire e, per forza, ad inchiodarsi. Per i più piccoli, invece, che non sono ancora in grado di ribellarsi ai troppi strati, c’è il rischio di fare la sauna.

Come comportarsi?

Possiamo fare 2 cose utili per uscire coi bimbi in inverno:

  1. adottare le soluzioni, comode e anche abbordabili per tutti, che esistono in commercio
  2. non ignorare i segnali di disagio del bambino durante le uscite invernali

1 Soluzioni per uscire con i bimbi in inverno in passeggino

I freddi non sono tutti uguali. Ci sono i primi freddi, i freddi  pungenti, i freddi secchi, i freddi umidi, i freddi boia. Possiamo raggruppare le soluzioni in due macro-categorie:

  • primi freddi, un po’ d’umidità senza esagerare: possiamo usare il coprigambe del nostro passeggino o una coperta termoattiva in softshell, come questa nella foto. Il coprigambe, di solito in tessuto mesh o similare come la seduta del passeggino, ripara dal vento e dai primi freddi. La coperta in softshell con interno in pile è perfetta e comoda anche nella fase metti/togli, è impermeabile e bella calda ed è solitamente più economica del coprigambe del corredo (la mia costa 30 €. Questo è link ad Amazon: COPERTA TERMOATTIVA). Volendo, può essere usata anche come cover per marsupio/fascia. Entrambe le soluzioni proposte non vanno bene per i freddi pesanti, perché non sono sufficienti. Sconsiglio anche le coperte normale in pile o lana: sono scomode e scivolano facilmente a terra sotto i calci dei bimbi, col rischio di bagnarsi e/o inzozzarsi inutilmente. Come vestire il bimbo? Normalmente, con il suo giacchino per uscire in questa stagione. 
  • freddi seri, neve, umidità, nebbia: questi freddi vanno gestiti meglio, perché il bimbo è fermo e il passaggio di aria, freddo e umidità va bloccato da ogni dove. Meglio un sacco nanna piumino, di quelli con coulisse che si chiude bene e tiene riparate anche le manine. Il mio, preso sempre su Amazon, l’ho pagato circa 32,00 €. Qui il link: SACCO NANNA PASSEGGINO. Anche qui ce ne sono di mille colori, fantasie, prezzi. Un consiglio per gli acquisti? Prenderlo in taglia grande, così dura tutto il tempo in cui avremo bisogno del passeggino. Come vestiamo il bimbo? Anche in questo caso normalmente, come per uscire normalmente. E la tutona per la neve? La tutona per la neve dentro il sacco nanna è un po’ esagerata. I bimbi rischiano di avere davvero troppo caldo. Una soluzione per chi andasse sulla neve è quella di vestire meno il bimbo e metterlo nella tutona di modo che, se volesse scendere dal passeggino per giocare con la neve, è già pronto.

2 Non ignorare i segnali di disagio dei piccoli

Ti sembrerà scontato, ma non lo è. I segnali di disagio possono essere:

  • il dimenarsi piangendo come un pazzo: se sei certa che non abbia fame o il pannolino sporco, può essere che abbia troppo caldo, o troppo freddo. Specie se agita molto le gambe. Verifica toccandogli la nuca che non stia sudando o toccando le manine che non siano ghiacciate.
  • Naso rosso, apatia, labbra violacee: ha freddo. Controlla specialmente le estremità, perché sono proprio naso, orecchie, manine e piedini i più esposti al pericolo di geloni.

Per concludere, ecco le esperienze di alcune mamme, prese dai commenti ad una mia recente foto su Instagram:

Nei commenti è stata citata la Bundlebean: è una cover per babywearing che va benissimo anche per i passeggini. La trovi a questo link: BUNDLEBEAN

E tu? Come copri il tuo bimbo d’inverno quando lo porti fuori? Raccontami la tua esperienza, qui o sui tuoi social preferiti. Sarà sicuramente utile per altre mamme 😉

Condividere fa bene e tiene in allenamento le dita 😉

Condividi questo post sui tuoi social preferiti!

Viaggi per Famiglie leader

Leave a Reply